Alopecia: conoscere il nemico per combatterlo più efficacemente

Alopecia: conoscere il nemico per combatterlo più efficacemente

13 Dicembre 2018 0 Di Giorgia Sammarco

Di fronte alla caduta dei capelli si pensa subito a correre ai ripari cercando un rimedio efficace. Ma per capire quali sono i rimedi più efficaci contro alopecia o calvizie dovremmo innanzitutto imparare a riconoscere le varie forme di diradamento. Le cause che portano alla caduta dei capelli infatti possono essere le più svariate ed è importante, per trovare un trattamento efficace, riuscire a distinguerle le une dalle altre.

Che cos’è l’alopecia

L’alopecia è un progressivo processo che porta alla caduta dei capelli. Essi ricrescono sempre più deboli fino a che il follicolo non si atrofizza e smettono definitivamente di crescere.

Anche se è più comunemente diffusa tra gli uomini, che perdono i capelli principalmente per ragioni genetiche, può colpire anche le donne. In questo caso le conseguenze psicologiche sono più marcate perché le donne vedono nella chioma fluente un punto forte della loro identità.

Negli uomini la caduta dei capelli ha solitamente origine nella zona frontale, dando vita alla stempiatura, per poi estendersi nella parte posteriore, fino a lasciare, quando si giunge ad uno stadio di calvizie avanzata, solo una mezza aureola di capelli nella parte posteriore della testa. Questi capelli non cadono perché sono immuni dall’azione degli ormoni che provocano la caduta dei capelli negli uomini.

Nelle donne il diradamento riguarda soprattutto la zona centrale della testa, mentre la fronte ne è solitamente immune. La percentuale di donne che perdono i capelli è però molto più ridotta rispetto a quella degli uomini, anche se tende a crescere dopo la menopausa.

Tipi di alopecia

L’alopecia può essere di due tipi:

  • reversibile
  • irreversibile

Una volta fatta questa prima grande distinzione, possiamo già capire se il nostro intervento deve essere volto a favorire la ricrescita dei capelli oppure nascondere la sua definitiva assenza.

entrando più nello specifico, l’alopecia può essere:

  • seborroica: dovuta ad un’eccessiva produzione di sebo, che irrita i follicoli e favorisce l’insorgere di infezioni
  • pityrianica: provocata dalla presenza di forfora, che ostruisce i follicoli
  • da tricotillomania: dovuta all’abitudine di toccarsi continuamente i capelli oppure di grattarsi la testa, è diffusa soprattutto tra le donne. Può insorgere anche in seguito al frequente utilizzo di strumenti per lo styling, come pettini, spazzole e piastre per capelli
  • senile: conseguenza del naturale decadimento fisico che si ha con il passare del tempo
  • da stress: anche lo stress può provocare la caduta dei capelli. La buona notizia è che basta eliminare le cause di stress per veder ricrescere i capelli. Per rilassarsi è consigliato lo yoga.
  • effluvium telogen: può avere diverse cause ma la perdita di capelli è solo temporanea e legata all’evento scatenante, che può essere parto, sospensione di contraccettivi, depressione, abuso di farmaci
  • areata: si ignorano le cause ma questo tipo di alopecia è riconoscibile perché i capelli vengono perduti a chiazze
  • da disfunzione endocrina
  • da intossicazione alimentare
  • da intossicazione famacologica
  • da carenza vitaminica

Le cause che possono portare all’insorgere dell’alopecia sono tante e imparare a distinguerle è importante per una corretta diagnosi e cura.