Caduta capelli donne: alopecia androgenetica femminile

Caduta capelli donne: alopecia androgenetica femminile

24 Dicembre 2018 0 Di Giorgia Sammarco

Tra le cause della caduta dei capelli maschile la più diffusa è sicuramente l’alopecia androgenetica. Sebbene incredibile, anche le donne possono esserne però colpite. Scopriamo le cause dell’ alopecia androgenetica femminile.

La causa principale della caduta dei capelli

Quando sentiamo parlare di alopecia androgenetica pensiamo immediatamente agli uomini, non certamente alle donne. L’alopecia androgenetica infatti è un fenomeno che si ritiene possa essere solo maschile, dato che è legato a fattori ormonali. Sono gli ormoni maschili come il testosterone ad essere alla base di questa forma di alopecia maschile. Quindi senza dubbio non può riguardare le donne.

Invece no. Anche se può sembrare strano, l’ alopecia androgenetica femminile esiste. Anche le donne possono essere portate a perdere i capelli dalla presenza nel loro organismo di ormoni maschili. La percentuale di donne sopra i 50 anni colpite da alopecia androgenetica femminile è spaventosamente alta: il 30%, contro il 50% degli uomini. Non un grosso divario per una problematica solitamente associata al genere maschile. Vediamo come questo può accadere.

Alopecia androgenetica femminile: cause

La parola “androgenetica” è legata ad androgeni. Questo tipo di alopecia presuppone quindi la loro presenza nell’organismo. Gli androgeni sono per l’appunto gli ormoni maschili.

L’alopecia da androgeni non presuppone una presenza di questi ormoni in quantità anomale, quanto piuttosto all’eccessiva sensibilità dei follicoli capilliferi a questi ormoni.

Nelle donne, sebbene prevalgano gli ormoni femminili, sono presenti in minore quantità anche quelli maschili. Una presenza anomala di questi ormoni, può provocare alopecia androgenetica femminile.

Alcune situazioni possono favorire una maggiore produzione nella donna di ormoni maschili. La sindrome dell’ovaio policistico è ad esempio legata a questa condizione. Anche la variazione del livello di estrogeni, che si manifesta nella donna dopo la menopausa, può essere legata a questo disturbo. Anche il parto o l’inizio o l’interruzione dell’assunzione della pillola anticoncezionale possono provocare squilibri ormonali alla base dell’ alopecia androgenetica femminile.

Il trattamento dell’ alopecia androgenetica femminile garantisce migliori risultati rispetto al trattamento di quella maschile.