Caduta capelli donne: la menopausa

Caduta capelli donne: la menopausa

13 Giugno 2018 0 Di Giorgia Sammarco

Le donne possono essere colpite da alopecia anche durante la menopausa. In questo periodo della vita avvengono numerosi cambiamenti nell’organismo femminile e una delle tristi conseguenze di queste trasformazioni può essere la perdita dei capelli. Ma quali sono le trasformazioni che avvengono nella donna e perché esse possono provocare la caduta dei capelli?

Tutta colpa degli ormoni

I cambiamenti nell’organismo femminile avvengono soprattutto a livello ormonale. Perdere la capacità di concepire provoca un vero e proprio scombussolamento degli ormoni femminili. I livelli di estrogeni calano vertiginosamente, mentre in compenso aumenta il progesterone, l’ormone maschile responsabile negli uomini dell’alopecia androgenetica. L’alopecia che colpisce le donne durante la menopausa assume quindi una forma molto simile a quella maschile, con un diradamento che inizia a diffondersi a partire dal centro della nuca.

Quando l’alopecia inizia a manifestarsi, bisognerebbe intervenire subito, senza ignorare il fenomeno. I capelli perduti infatti iniziano a crescere sempre più sottili e diradati, fino ad arrivare alla totale atrofia del follicolo, che porta alla calvizie.

Non solo colpa degli ormoni

Gli ormoni ricoprono un ruolo fondamentale in questo processo, ma non sono gli unici responsabili. Lo stile di vita è come sempre importante e può influire sulla perdita dei capelli. Durante la menopausa è buona norma evitare il consumo di sostanze alcooliche e il fumo perché possono aggravare un problema già in incubazione. E’ molto importante anche una dieta equilibrata, che preveda il giusto apporto di vitamine e proteine, per evitare l’indebolimento dei capelli.

A parte la necessità di seguire le regole di una vita sana, un altro fattore che può incidere è quello ereditario. Avere un genitore (non solo la madre, ma anche il padre) colpito da alopecia, può predisporre geneticamente alla perdita dei capelli.

Trattamenti contro la caduta dei capelli in menopausa

E’ veramente importante intervenire in maniera tempestiva. Lasciandogli fare il suo corso infatti si rischia di ritrovarsi con una diffusa calvizie. I capelli che cadono infatti ricrescono sempre più deboli, fino a che non si arriva alla completa atrofia del follicolo.

La prevenzione è dunque molto importante in presenza di alopecia femminile durante la menopausa. Durante questo periodo è bene fare dei controlli medici e dei trattamenti preventivi già prima della manifestazione del fenomeno. La regola di seguire uno stile di vita sano è sempre valida, dato che le cattive abitudini come il fumo, l’alcool e una cattiva alimentazione possono aggravare il fenomeno.

I trattamenti, sia preventivi che successivi al manifestarsi del fenomeno, sono vari. Si va dalle fiale da applicare nella zona colpita, ai trattamenti laser. Durante il trattamento, in attesa che i capelli ricrescano, si può riempire le zone colpite da diradamento con le microfibre di cheratina.