I capelli nella storia: curiosità e leggende

I capelli nella storia: curiosità e leggende

12 Dicembre 2018 0 Di Giorgia Sammarco

La storia dei capelli è la storia dell’umanità. Se oggi attribuiamo grande importanza ad una bella e fluente chioma, anche nel passato è stato così. Vediamo quali sono le peculiarità di varie epoche storiche e qual era il rapporto che gli uomini e le donne avevano con i propri capelli.

I capelli nell’antichità

L’importanza attribuita alla cura dei capelli si perde nella notte dei tempi. Già nell’Antico Egitto sono state trovate tracce di questa attenzione verso la capigliatura. In alcune tombe infatti sono state rivenute anfore contenenti olio di lino e olio d’oliva, usate per la cura dei capelli, e erba saponaria, usata per la pulizia.

Anche nella Bibbia è evidenziata l’importanza di una capigliatura lunga e folta, anche per gli uomini, come dimostra l’episodio di Sansone, la cui forza risiedeva nella sua capigliatura, infatti diviene vulnerabile nel momento in cui Dalila gli taglia la sua folta chioma.

I capelli nel Medioevo

Secondo le credenze medioevali, nei capelli sarebbe risieduta parte dell’anima del suo possessore, infatti venivano molto usati nelle pozioni e nei filtri magici. I capelli tagliati o caduti venivano accuratamente bruciati dal suo proprietario perché si temeva che se fossero caduti nelle mani dei proprie nemici, questi avrebbero potuto usarli per dei malefici.

Le fanciulle nel Medioevo presero l’abitudine di regalare delle ciocche di propri capelli all’innamorato, come pegno d’amore.

I capelli nel Settecento e nell’Ottocento

L’estro creativo delle dame in questo periodo si sbizzarrisce. I capelli diventano una vera e propria opera d’arte. Capostipite di questa tendenza fu la regina francese Maria Antonietta, che stupiva i suoi ospiti con le sue pettinature articolate e stravaganti.

In questo periodo si diffondono anche le parrucche, usate per nascondere una scarsa igiene personale. Le persone poco facoltose vendevano i loro capelli per permettere la fabbricazione delle parrucche, che venivano indossate sia dalle donne che dagli uomini.

L’Ottocento è un’altra regina a stupire con i suoi capelli: Elisabetta di Baviera, detta Sissi, che appare nei dipinti che la ritraggono con una capigliatura fluente, che le arriva fino ai piedi. L’imperatrice austriaca era solita lavarli una volta ogni tre settimane con una miscela di uova e brandy e l’operazione richiedeva una giornata intera.