Menopausa e caduta dei capelli

Menopausa e caduta dei capelli

17 Dicembre 2018 0 Di Giorgia Sammarco

Durante il passaggio dall’età fertile alla menopausa il corpo femminile subisce tutta una serie di trasformazioni su vari livelli. Esse sono legate ad una variazione degli ormoni, in particolare alla quantità di estrogeni presenti nell’organismo. Questi cambiamenti riguardano, tra le altre cose, anche i capelli. Si può registrare infatti in questa fase una perdita dei capelli dovuta alle variazioni ormonali. 

Cosa succede nel corpo femminile durante la menopausa

Durante la menopausa gli ormoni femminili, cioè gli estrogeni, subiscono un calo, compensato da un aumento degli ormoni maschili. Gli ormoni maschili, come ben sappiamo, sono responsabili nell’uomo dell’alopecia androgenetica, cioè della caduta dei capelli legata a fattori genetici. Quando nella donna i livelli di progesterone, l’ormone maschile per eccellenza, vanno aumentando, il problema della caduta dei capelli diventa reale anche per la donna. 

La perdita dei capelli infatti viene accompagnata da una progressiva atrofizzazione del follicolo, all’interno del quale verranno prodotti capelli sempre più fini e deboli per un certo tempo, prima che smettano completamente di crescere. 

E’ solo colpa degli ormoni?

In verità gli ormoni costituiscono la causa principale della caduta dei capelli in menopausa, ma non l’unica. Non tutte le donne in menopausa si ritrovano senza capelli, quindi è evidente che una certa importanza la riveste anche il fattore ereditario. Se c’è una predisposizione genetica è più probabile che una donna perda i capelli in questa fase della vita.

Oltre all’ereditarietà, influiscono anche fattori legati allo stile di vita, come l’alimentazione e le cattive abitudini come il fumo e l’alcool. 

Menopausa e caduta dei capelli: cosa fare

In presenza di caduta dei capelli in menopausa è importante cercare di correre subito ai ripari. Un tempestivo intervento può infatti impedire che un iniziale diradamento si trasformi in calvizie. 

Bisogno però ricordare che la miglio cura è la prevenzione. Occuparsi della propria capigliatura prima della menopausa, evitando le cattive abitudini di cui parlavamo prima, è il modo migliore per garantirsi una folta chioma anche dopo la tempesta ormonale che colpisce le donne in menopausa.