Tutto quello che c’è da sapere sul capello

Tutto quello che c’è da sapere sul capello

17 Aprile 2020 0 Di Giorgia Sammarco

I capelli non sono altro che peli. Sono l’estremità che fuoriesce dai nostri bulbi piliferi. I capelli non sono tutti uguali ma possono essere di diverso tipo.

In primo luogo ci sono i peli lanugine, che sono disseminati su tutta la nostra testa e sono piccoli e sottili. Sono così piccoli perché il follicolo da cui si originano è di piccole dimensioni, ma la ghiandola sebacea adiacente è, al contrario, di grandi dimensioni.

La struttura del capello

Poi ci sono i peli terminali, che sono più spessi, pigmentati, e che sono presenti su tutto il corpo. Fuoriescono da follicoli più grandi, mentre la ghiandola sebacea adiacente ha dimensioni piuttosto ridotte. A questa categoria appartengono i nostri capelli.

Un capello è costituito da tre parti:

  • stelo o fusto
  • radice
  • bulbo pilifero

Lo stelo è la parte esterna, che fuoriesce dalla cute. E’ una parte morta, formata da cellule che hanno perso la loro funzione vitale, ma che sono diventate straordinariamente resistenti per via dell’alta concentrazione di cheratina che contengono.

La radice si trova all’interno del derma ed è la parte che garantisce il rinnovamento del capello.

Infine il bulbo pilifero è la zona in cui il capello si origina. E’ localizzato molto in profondità, in prossimità di vasi sanguigni e nervi che garantiscono al pelo in formazione adeguato nutrimento. Nel bulbo si innesta la papilla dermica, che dà origine ad una matrice di cellule germinative che, riproducendosi, dando origine al capello. La formazione di nuove cellule, spinge quelle preesistenti verso l’alto, favorendo l’allungamento del fusto, cioè dei capelli che noi vediamo.

Durante questa fase di accrescimento, queste cellule iniziano a cheratinizzarsi, rendendo la struttura forte e resistente.

Sezionando un capello ne possiamo osservare la struttura interna, che è composta da tre strati:

  • cuticola
  • corteccia
  • midollo

La cuticola è lo strato più esterno, trasparente, che esercita una funziona protettiva. Essendo esposta agli agenti esterni, è la parte del capello che per prima viene danneggiata, perdendo così la sua funzione protettiva.

La corteccia si trova appena sotto la cuticola ed è lo strato più spesso del capello. Contiene la melanina, il pigmento che determina la colorazione del capello. La melanina si riduce col passare del tempo, portando all’incanutimento dei capelli in età avanzata.

Quando si tingono i capelli, si va ad intervenire proprio sulla corteccia. Il pigmento chimico prende il posto della melanina naturale. Per arrivare alla corteccia, il pigmento deve superare la barriera costituita dalla cuticola, che ne risulta in questo caso profondamente danneggiata.

Infine c’è il midollo, lo strato più interno del capello. E’ formato da cellule rotonde separate da cuscinetti d’aria e ha la funzione di proteggere i capelli dal freddo.