Tutto quello che devi sapere sulla caduta dei capelli

Tutto quello che devi sapere sulla caduta dei capelli

14 Aprile 2020 0 Di Giorgia Sammarco

I capelli sono da sempre considerati nell’immaginario collettivo come un elemento di bellezza dell’individuo. Una bella chioma folta è sempre molto ammirata. Per questo è normale che quando i nostri capelli cadono ci sentiamo tristi e depressi e perdiamo fiducia in noi stessi.

Non bisognerebbe sentirsi così. La caduta dei capelli, quando avviene in una certa misura, è un fenomeno del tutto fisiologico. Non solo non c’è niente di male nel perdere i capelli, ma è anche inevitabile.

L’unico momento in cui dobbiamo preoccuparci è quando la perdita dei capelli è maggiore della loro ricrescita, che dovrebbe normalmente seguire alla caduta.

Ma cerchiamo di capire di più su tutto questo processo.

Quando dovremmo preoccuparci?

La normale caduta dei capelli non ha niente a che vedere con condizioni mediche più serie come l’alopecia e la calvizie. La caduta dei capelli è fisiologica, fa parte del loro naturale ciclo di vita e avviene ogni volta che un capello ha concluso il suo processo vitale, sotto la spinta di un capello giovane che ne prenderà il posto.

quando bisogna preoccuparsi? I segnali dall’allarme sono sostanzialmente due:

  • la massa di capelli caduti inizia ad essere troppo consistente quando li pettiniamo o li laviamo
  • i capelli assumono una forma e consistenza diversa, appaiono più sottili e fragili e inizi a notare meno volume e la formazione di spazi vuoti sul cuoio capelluto

Se noti uno di questi due fenomeni, la situazione potrebbe essere più grave ed è il caso di iniziare a tenerla sotto controllo. In tutti gli altri casi, non bisogna preoccuparsi.

Perché si perdono i capelli?

L’età non è sempre un fattore determinante. Non tutte le persone anziane hanno capelli radi. Le cause della caduta dei capelli possono essere di varia natura. Vediamone alcune.

La cattiva alimentazione è una causa della perdita dei capelli. Una dieta ricca di grassi cattivi e povera di vitamine e sali minerali ha un impatto negativo sulla chioma, oltre che sulla nostra salute generale.

Nella dita non devono mancare:

  • vitamine del gruppo B, che si possono ricavare dai legumi, dal riso integrale, dal grano e dall’avena
  • vitamina C, che si trova nei kiwi, arance, limoni, mele, pompelmi e spinaci
  • vitamina A, che si trova nelle carote, nel fegato, nelle uova e nei formaggi
  • biotina, rame, zinco e acido folico

E’ preferibile assumere queste sostanze dal cibo, ma se non dovesse essere possibile è sempre un’ottima idea considerare la possibilità di assumere integratori.

Anche alcune malattie causano la caduta dei capelli. Più precisamente spesso sono i farmaci usati per contrastare il male a determinare la caduta dei capelli. Noto è il caso della chemioterapia, che ha come controindicazione proprio la perdita dei capelli. Ma anche altri tipi di farmaci possono portare alla caduta dei capelli. Bisogna prestare attenzione soprattutto a quelli per le disfunzioni tiroidee, per l’anemia, agli anticoagulanti e perfino alcuni contraccettivi.

Altro fattore inaspettato di perdita dei capelli è lo stress. I tuoi capelli stanno meglio se tu sei felice e sereno.