Come mascherare il diradamento dei capelli

Come mascherare il diradamento dei capelli

12 Novembre 2018 0 Di Giorgia Sammarco

Il diradamento dei capelli è un problema che può riguardare sia gli uomini che le donne ed è sempre più diffuso. Chi ne è colpito è alla costante ricerca di rimedi semplici per mascherare il diradamento. Oggi te ne proponiamo cinque, sperando che tra di essi tu riesca a trovare quello giusto per te.

Mascherare il diradamento usando la bandana

Un modo simpatico per nascondere il diradamento dei capelli soprattutto in estate è quello di utilizzare una bandana. La bandana, che avvolge i capelli, può essere considerata anche un elemento fashion. Inoltre in estate è particolarmente utile perché protegge i capelli e ci mette al riparo da una possibile insolazione.

Il trucchetto della bandana ci è stato fatto conoscere dal nostro ex premier Silvio Berlusconi che anni fa, dopo il suo trapianto di capelli, si è presentato pubblicamente con una bandana bianca per nascondere i segni della sua recente operazione. Da allora in molti gli hanno copiato l’idea.

Mascherare il diradamento usando un cappello

La bandana può essere perfetta in estate, ma in inverno è forse meglio ricorrere ad un capello. Il cappello è un vero e proprio capo d’abbigliamento, disponibile in differenti varianti che si adattano a qualsiasi look: da quelli più informali a quelli formali. Indossare un capello può quindi essere divertente, soprattutto per le donne, spesso appassionate più degli uomini di abbigliamento, protegge i capelli e la testa dalle intemperie e permette di nascondere il diradamento dei capelli.

Mascherare il diradamento con le microfibre di cheratina e cotone

Le microfibre sono un prodotto cosmetico che viene utilizzato per mascherare il diradamento dei capelli. Viene usato sia dagli uomini che dalle donne, sempre più colpite anch’esse da questa problematica. L’effetto che producono è molto naturale e il costo del prodotto è anche piuttosto contenuto. Si tratta di un prodotto veramente risolutivo, che permette di sfoggiare la propria chioma,senza nasconderla con capelli e bandane, come abbiamo suggerito precedentemente. L’effetto che si ottiene usando le microfibre è molto naturale e nessuno riesce a notare la differenza tra i capelli e le fibre.

Mascherare il diradamento con il riporto

Attenzione! C’è riporto e riporto. Non vogliamo assolutamente consigliare il classico riportino che era in voga negli anni Ottanta, che più che nascondere la calvizie, altro non faceva che riportare l’attenzione sull’inestetismo. Il riporto può essere fatto anche con un certo gusto. Esso è ad esempio molto utile quando ci troviamo di fronte ad un caso di stempiatura. Una pettinatura con i capelli rivolti in avanti, a creare una sorta di frangetta, riesce a nascondere molto bene il diradamento nella zona delle tempie.

Mascherare il diradamento con la parrucca o il parrucchino

L’ultimo metodo che ci sentiamo di consigliare è l’utilizzo di una parrucca o parrucchino. Sicuramente non è il migliore tra i metodi proposti, infatti può risultare piuttosto scomodo indossare una parrucca per nascondere il diradamento dei capelli, ma dobbiamo comunque includerla tra le varie possibilità disponibili. Per quanto riguarda invece il parrucchino, esso richiede anche tempo per essere collocato in maniera corretta per coprire la zona diradata, a causa dell’assenza di capelli a cui è possibile legarlo. Inoltre c’è facilmente il rischio che venga via se toccato in maniera più decisa, rischiando di svelare pubblicamente il proprio segreto in un attimo.